BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI, ESAMI, PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI N. 1 POSTO DI ASSISTENTE DI AMMINISTRAZIONE

CAT. B, POSIZIONE ECONOMICA B1.

IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI della Provincia di VERCELLI

 

Vista la legge 23 agosto 1988 n.370 sull’esenzione dell’imposta di bollo per le domande di concorso e di assunzione presso le amministrazioni pubbliche

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, concernente “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la legge 10 aprile 1991, n. 125, che garantisce pari opportunità fra uomini e donne per l’accesso al lavoro;

Visti gli artt. 3, 4, 19, 20, 21 e 22 della legge 5 febbraio 1992, n.104, legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale ed i diritti delle persone handicappate e ss.mm.

Visto l’art. 1, comma 1, lett. d) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174 concernente il regolamento recante norme sull’accesso dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, concernente il “Regolamento recante norme sull’accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione ai pubblici impieghi” e successive integrazioni e modificazioni;

Visto l’art.11, comma 7, della legge 15.03.1997, n.59, recante delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della P.A. e per la semplificazione amministrativa;

Visto il D.Lgs 28 dicembre 2000, n.445, Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa;

Visto il D.Lgs 30 marzo 2001 n.165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni pubbliche;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, concernente il “Codice in materia di protezione dei dati personali”;

Visto l’accordo sui profili professionali della Corte dei conti, sottoscritto in data 10 luglio 2003, ai sensi dell’art. 13, comma 5, del CCNL del 16 luglio 1999;

Visto il contratto collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto Enti pubblici non economici, sottoscritto in data 1° ottobre 2007, per il quadriennio normativo 2006-2009;

Vista la delibera del Consiglio del Collegio dei Geometri della provincia di Vercelli del 13.02.2017 che approva la nuova pianta organica stabilita in base alle necessità organizzative dell’attività dell’Ente;

Vista la delibera del Consiglio del Collegio dei Geometri della provincia di Vercelli N.2 del 13.02.2017 che dispone l’indizione di un concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura dei posti vacanti in base alla pianta organica approvata ed a mezzo della quale si è disposto di procedere alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed esami”del presente bando di concorso pubblico per titoli ed esami;

 

Art. 1

Posti a concorso

 

E’ indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la formazione di una graduatoria finalizzata all'assunzione a tempo indeterminato di n°1 Assistente di amministrazione, Categoria B, posizione economica B1 del C.C.N.L. vigente Enti Pubblici Non Economici.

L'Ente garantisce pari opportunità nel rispetto della Legge n. 125/91 recante "azioni positive per la realizzazione delle pari opportunità uomo-donna nel lavoro".

Al posto messo a concorso viene riservato il trattamento giuridico ed economico, fondamentale ed accessorio, previsto dal vigente C.C.N.L. Enti Pubblici Non Economici, vigente al momento dell'assunzione, per la posizione economica B1.

 

Art.2

Mansioni e competenze professionali richieste

 

Le mansioni richieste possono essere così riassunte:

- Collaborazione con il consiglio direttivo nell’espletamento delle attività di segreteria nell’ambito del processo amministrativo e attività di supporto nella gestione delle relazioni con i soggetti che si rivolgono all’ufficio, nel rispetto delle esigenze di correttezza formale, trasparenza e collaborazione nella risoluzione dei problemi, assicurando il regolare e tempestivo perfezionamento delle pratiche;

- Ricezione e protocollazione delle richieste e degli atti avvalendosi del software applicativo in uso nell’ufficio;

- Cura della trasmissione e del perfezionamento delle richieste nei modi e nei tempi stabiliti;

- Espletamento dei compiti di segreteria per l’intero ufficio in collaborazione anche con eventuali altri addetti alle attività amministrative (corrispondenza, archivio, protocollo comunicazioni con l’interno, ecc.);

- Gestione delle comunicazioni telefoniche e telematiche interne ed esterne, effettuando lo smistamento delle chiamate telefoniche e la gestione dell’archivio della corrispondenza telematica e cartacea;

- Cura dell’archiviazione degli atti, certificati, modulistica e documenti utilizzando, ove possibile, i software applicativo in uso nell’ufficio;

- Cura del rapporto tra Collegio, i suoi iscritti e la Cassa di Previdenza ed Assistenza dei Geometri (CIPAG), anche telematica, per l’assistenza nella gestione delle informazioni previdenziali, nonché nei confronti del Consiglio Nazionale geometri e geometri laureati.

 

Le competenze professionali richieste consistono in:

Conoscenze teoriche (saperi e discipline di riferimento dell’attività professionale)

Diritto amministrativo (norme che regolano il funzionamento della pubblica amministrazione locale); struttura organizzativa del Collegio (unità organizzativa, finalità e ruoli); funzioni e caratteristiche degli atti amministrativi

Conoscenze tecniche (metodologie, tecniche e modalità di esercizio dell’attività professionale)

Modalità di redazione di atti di corrispondenza semplice: modalità di utilizzo di schemi e modulistica per la redazione di atti, modalità di utilizzo del sistema informativo per la protocollazione, archiviazione e gestione della documentazione; modalità di utilizzo di posta elettronica, intranet e Internet, sistemi di office automation; Sw applicativi in uso; assistenza nella gestione delle informazioni previdenziali

Capacità (orientamento, capacità cognitive e relazionali)

Attitudine alla precisione nella gestione degli atti; capacità di organizzare il proprio lavoro.

 

Art. 3

Requisiti per l’ammissione al concorso

 

  1. Per l'ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

• cittadinanza italiana, ovvero appartenenza ad uno stato membro dell'Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica, fatte salve le eccezioni di cui al DPCM n. 174 del 7 febbraio 1994;

• avere il pieno godimento dei diritti civili e politici;

• non avere riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludano,secondo le leggi vigenti, dall'accesso agli impieghi presso una pubblica amministrazione, né avere procedimenti penali in corso e di non avere vertenze in corso con il Collegio stesso;

• non essere stato destituito o dispensato dall'impiego presso una pubblica amministrazione, né essere stato dichiarato decaduto da altro impiego pubblico per averlo conseguito con documenti falsi o viziati d’invalidità insanabile;

• non essere allo stato componente del Consiglio Direttivo dell'Ente, né parente entro il secondo grado di un componente in carica del C.D. dell'Ente, né coniuge di un componente in carica del C.D dell'Ente;

• avere una età non inferiore a diciotto anni;

• essere in possesso dell'idoneità fisica per ricoprire il posto messo a concorso. A questo riguardo, l'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica pre-assuntiva per la conferma in servizio del vincitore del concorso, avvalendosi delle disposizioni di cui al D.Igs. 106/2009 (correttivo del D.Lgs 81/2008), senza pregiudizio dei dirittiper le persone disabili riconosciuti ex. I. 104/92;

• titolo di studio: Diploma di maturità conseguito presso istituto tecnico commerciale o diploma di maturità tecnica geometri o equipollenti;

  • competenze informatiche, uso di applicativi di gestione dati, di videoscrittura, di foglio elettronico di calcolo, archiviazione, protocollazione;

• assenza di altre cause ostative all'accesso eventualmente prescritte ai sensi di legge per la costituzione del rapporto di lavoro;

• assenza di conflitti di interesse o incompatibilità così come disciplinate dall’art. 53 del D.Lgs. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni e art. 60 e seguenti del T.U. approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3, nonché di cause o procedimenti legali in essere con l'Ente stesso.

2. L’Ente si riserva di procedere d’ufficio all’accertamento dei suddetti requisiti, nonché delle eventuali cause di risoluzione dei precedenti rapporti di pubblico impiego.

 

Art.4

Domanda di ammissione

 

Nella domanda di ammissione, da redigersi secondo il fac-simile allegato, il candidato dovrà dichiarare quanto segue, sotto la sua personale responsabilità, a pena di esclusione dal concorso:

• il nome, il cognome, la data e il luogo di nascita, il numero di codice fiscale;

• il luogo di residenza (l'eventuale domicilio se diverso dalla residenza), dove ricevere le comunicazioni inerenti il concorso;

• il recapito, numero di telefono, indirizzo di posta elettronica se posseduto (eventuali successivi cambiamenti dovranno essere tempestivamente comunicati al Collegio con lettera raccomandata);

• il possesso della cittadinanza italiana o di un paese membro della U.E.;

• di godere dei diritti civili e politici;

• l'indicazione dell'iscrizione nelle liste elettorali, ovvero il motivo della non iscrizione o della cancellazione dalle liste elettorali;

• di non avere riportato condanne penali e di non avere precedenti penali in corso e di non aver vertenze legali in corso con il Collegio stesso;

• di non essere allo stato componente del Consiglio Direttivo dell'Ente, né parente entro il secondo grado di un componente in carica del C.D. dell'Ente, né coniuge di un componente in carica del C.D dell'Ente;

• di essere in possesso della idoneità fisica per ricoprire il posto messo a concorso;

• il titolo di studio posseduto:Diploma di maturità conseguito presso istituto tecnico commerciale ovvero Diploma di maturità tecnica geometri o equipollenti;

• di accettare senza alcuna riserva le condizioni del bando e le norme nello stesso richiamate.

 

Con la sottoscrizione della domanda, il candidato si assume tutte le responsabilità in merito alla veridicità di quanto dichiarato, prendendo atto che se le stesse dovessero risultare inesatte lo faranno decadere da ogni diritto, fermo restando le sue eventuali responsabilità penali.

La domanda priva di sottoscrizione è nulla e costituisce giustificato motivo di esclusione.

L'accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti prescritti per l'ammissione al concorso o per la nomina in ruolo comporta, in qualunque tempo, la decadenza dall'assunzione.

 

 

Art.5

Documenti da allegare alla domanda

 

La domanda dovrà essere corredata dei seguenti documenti:

• fotocopia di un documento di identità in corso di validità, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

• Curriculum vitae

• originale della quietanza comprovante l'avvenuto pagamento della tassa di concorso.

Tutti i requisiti di cui sopra dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda e dovranno continuare a sussistere fino al momento in cui verrà emesso il provvedimento di nomina. La domanda di ammissione pervenuta oltre i termini sotto indicati comporterà l'esclusione dal concorso.

I candidati portatori di handicap, ai sensi di quanto previsto dall'art. 20 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, circa la possibilità di svolgere le prove di esame con l'uso degli ausili necessari, devono specificare nella domanda di partecipazione al concorso l'ausilio richiesto in relazione al proprio handicap. Devono inoltre inviare al Collegio una specifica istanza almeno dieci giorni prima della prova scritta, al fine di concordare le modalità di svolgimento della stessa. L'istanza può essere inviata anche a mezzo fax e le modalità di svolgimento della prova possono essere concordate telefonicamente. Dell'accordo raggiunto l'Ente redige un sintetico verbale che invia all'interessato anche via E-mail.

La mancata osservanza di ognuna delle prescrizioni che precedono in ordine alla presentazione della domanda di ammissione al bando di concorso pubblico, alla documentazione da allegare alla stessa e alla sottoscrizione della medesima, ne comportano l'esclusione senza alcuna possibilità di regolarizzazione.

Alla domanda i concorrenti dovranno allegare inoltre l'originale della quietanza comprovante l'avvenuto pagamento della tassa di concorso di € 20,00 da effettuarsi con la seguente modalità:

versamentoeffettuato sul conto corrente presso la Biverbanca di Vercelli IBAN IT42J0609022308000052412742 — intestato a Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli con causale “tassa concorso”.

Tale versamento dovrà essere effettuato entro il termine fissato per la presentazione delle domande.

Si precisa che la tassa di concorso non verrà comunque rimborsata.

 

Art. 6

Presentazione della domanda

 

La domanda di ammissione, redatta in carta semplice, dovrà essere inviata all'Ufficio Protocollo del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli, via Magenta n. 1 – 13100 VERCELLI esclusivamente mediante RACCOMANDATA UNO A/R entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami”. Farà fede il timbro postale di spedizione.

Non saranno prese in considerazione le domande e i documenti spediti successivamente a tale termine ed in una forma diversa da quella precedentemente descritta.

Non si terranno in considerazione le domande, ancorché spedite entro il termine, pervenute oltre 5 giorni lavorativi dalla scadenza.

 

Il Collegio del Geometri non assume alcuna responsabilità né per l’erronea indicazione dell’indirizzo nella domanda, né per la tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o, comunque, imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

La busta contenente il plico, dovrà in ogni caso riportare la dicitura "BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI N. 1 POSTO DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO CAT.B, POSIZIONE ECONOMICA B1".

 

Art.7

Condizioni per l’ammissione e l’esclusione dei candidati

 

L'ammissione e l'esclusione dei Candidati è disposta dalla Commissione Esaminatrice. L'elenco dei candidati ammessi e non ammessi verrà pubblicato sul sito istituzionale dell'Ente (www.collegiogeometrivercelli.it); ai candidati esclusi non sarà inviata alcun'altra comunicazione.

L'esclusione ha luogo per le seguenti motivazioni:

• domanda di ammissione inviata fuori termine;

• candidato non risultante in possesso dei prescritti requisiti;

• mancata sottoscrizione della domanda di ammissione alla selezione;

• domanda priva delle generalità o della residenza, del domicilio del candidato o di un documento d'identità valido.

 

Art.8

Prove d’esame:

 

Prova pre-selettiva.

Qualora il numero dei candidati ammessi superi le 30 unità si procederà a prova pre-selettiva sulle materie d’esame consistente in quesiti a risposta multipla (con tre alternative di risposta) di cui una sola delle quali è quella esatta entro un tempo massimo stabilito dalla Commissione.

Ciascun candidato dovrà apporre il segno sulla risposta che riterrà essere quella giusta. Per ogni risposta é ammesso un unico segno. In caso di più segni la risposta sarà considerata sbagliata come nel caso di assenza di risposta.

Verrà assegnato 1 punto per ogni risposta esatta, nessun punto per quella errata e/o omessa.

In relazione al numero di domande poste la prova si intenderà superata qualora il candidato raggiunga il punteggio minimo di 7/10 o equivalente (ad esempio se vi sono 30 quesiti il punteggio minimo per i superamento della prova è di 21/30 – se vi sono 50 quesiti il punteggio minimo per il superamento della prova è di 35/50)

Di norma viene concesso un minuto per quesito.

La commissione può richiedere al Collegio dei geometri di avvalersi per lo svolgimento di tale preselezione di apposita ditta specializzata in materia e che sceglierà direttamente il Collegio stesso.

 

Saranno ammessi alla prova scritta i candidati che avranno ottenuto un punteggio di almeno 7/10 o equivalente come sopra precisato dall'esito della prova preselettiva.

Il superamento della prova preselettiva, secondo i criteri sopra indicati, consente unicamente al candidato di poter essere ammesso alla prova scritta. Il valore ottenuto per il superamento della prova preselettiva non costituisce punteggio da sommare alla valutazione ottenuta nelle altre prove.

 

Prove d’esame:

L'esame consisterà in una prova scritta e in una prova orale.

 

La prova scritta, consisterà nella soluzione di quesiti a risposta sintetica sui seguenti argomenti:

•elementi di diritto amministrativo,

• contabilità degli Enti Pubblici non economici,

• norme sul pubblico impiego,

• normativa su Ordini e Collegi professionale con particolare riferimento all’ ordinamento professionale dei Geometri,

• disciplina previdenziale dei Geometri.

 

Prova Orale: saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno ottenuto un punteggio di almeno 21/30 nella prova scritta.

La prova orale consisterà in un colloquio vertente sulle materie delle prove scritte.

Durante l’espletamento della prova orale la Commissione procederà all’accertamento delle conoscenze dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, nonché della lingua inglese. Dei 30 punti per l’orale vengono destinati punti 3 per la valutazione delle suddette conoscenze e rispettivamente fino a punti 1,5 per l’informatica e fino a punti 1,5 per la lingua inglese.

La prova orale si intenderà superata ove il candidato abbia conseguito la votazione di almeno 21/30.

 

I candidati dovranno presentarsi, a tutte le prove, muniti di valido documento di riconoscimento, pena l'esclusione dal concorso.

L'assenza o il ritardo alla prova costituisce rinuncia alla medesima, anche se la mancata presentazione o il ritardo fossero dipendenti da causa di forza maggiore.

Il giorno, ora e sede di svolgimento sia della preselezione che delle prove concorsuali saranno comunicati tramite il sito istituzionale non meno di quindici giorni prima dell'inizio delle prove medesime.

Le comunicazioni, pubblicate sul sito istituzionale del Collegio, avranno effetto di notifica e pertanto ai candidati non verrà inoltrata alcuna comunicazione individuale di invito a sostenere le suddette prove ovvero di esclusione dalle stesse o di non ammissione alla partecipazione al concorso.

 

 

Art.9

Commissione giudicatrice, graduatoria, nomina e assunzione

 

L'ammissione al concorso, la valutazione della prova scritta e della prova orale, nonché la formazione della graduatoria di merito dei concorrenti ritenuti idonei è demandata all'apposita Commissione Giudicatrice nominata dal Consiglio Direttivo ai sensi dell’art. 9 del D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487 e s.m.i. e dell’art. 35 comma 3 del D.L. 30 marzo 2001 n.165. La Commissione può essere integrata da membri aggiuntivi per la valutazione della conoscenza della lingua straniera ed informatica.

La Commissione esaminatrice valuterà inoltre i seguenti titoli cui complessivamente potrà assegnarsi un punteggio non superiore a 10/30:

 

Titolo di studio: massimo 4 punti:

 

• Valutazione voto di maturità espressi in centesimi o equivalenti fino a punti 3 nel modo seguente:

- da 60 a 79 nessun punto

- da 80 – 94 Punti 1,5

- da 95 a 100 Punti 3

 

• Possesso del Diploma di Laurea fino a punti 1 nel modo seguente:

- Laurea triennale Punti 0,5

- Laurea specialistica o vecchio ordinamento Punti 1,0

 

 

Titoli di servizio: massimo punti 4

 

• Per il servizio prestato presso Ordini e/o Collegi Professionali saranno attribuiti fino a2 punti nel modo seguente:

  • Per periodi superiori a sei mesi e fino ad un anno: punti 0,5;
  • Per periodi superiori ad un anno e fino a due anni: punti 1;
  • Per periodi superiori a due anni e fino a tre anni: punti 1,5;
  • Per periodi superiori a tre anni: punti 2.

 

Se il servizio è stato prestato presso un Collegio dei Geometri e Geometri Laureati, saranno ulteriormente attribuiti 2 punti nel modo seguente:

  • Per periodi superiori a tre mesi e fino a sei mesi: punti 0,5;
  • Per periodi superiori a sei mesi e fino ad un anno: punti 1;
  • Per periodi superiori ad un anno e fino ad un anno e sei mesi: punti 1,5;
  • Per periodi superiori ad un anno e sei mesi: punti 2

 

Altre esperienze lavorative: massimo punti 2

 

• Ogni altra esperienza professionale documentabile maturata,riconducibile ad attività di carattere amministrativo e di segreteria non rientrante nelle attività di cui ai punti precedenti fino a 2 punti, attribuendo punti 0, 25 per esperienza.

 

Tutti i punteggi relativi ai titoli sono cumulabili.

 

La votazione complessiva è determinata sommando il voto conseguito nella valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove d’esame.

I candidati dichiarati idonei verranno inseriti in graduatoria secondo l'ordine di merito espresso dalla Commissione Giudicatrice.

La graduatoria verrà resa pubblica con le modalità previste dalla legge e mediante pubblicazione sul sito internet istituzionale.

Il candidato risultato primo in graduatoria dovrà assumere servizio, a pena di decadenza, entro il termine indicato nella lettera di assunzione e previo accertamento del possesso dei requisiti per l'ammissione all'impiego.

In caso di rinuncia o di decadenza del candidato vincitore, l'Ente si riserva la facoltà di invitare il secondo candidato dichiarato idoneo in ordine di graduatoria.

Il vincitore della selezione sarà sottoposto al periodo di prova ai sensi di quanto stabilito dal CCNL EntiPubblici non economici.

Il Collegio ha la facoltà di prorogare il termine della scadenza del concorso ed anche di annullarlo nell'interesse dello stesso, per giustificati motivi di interesse pubblico.

 

Il Presidente del Collegio

Geom. Giuseppe Ghisio

 

Al Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli

via Magenta n.1

13100 VERCELLI

 

 

 

 

II/La sottoscritto/a _____________________________ nato/a a____________________il

______________

codice fiscale ___________________________________

residente in _____________________

Via/Piazza ______________________n. _____ , C.A.P. __________

Tel. __________________ e_mail _________________________________

 

RECAPITO PER LE EVENTUALI COMUNICAZIONI (solo se diverso dalla residenza)

Via/Piazza___________________________________________________ n.______

Città _____________________________________ ) C.A.P. _________

 

di essere portatore di handicap ai sensi della Legge n. 104/92

 

si ͏ no ͏

 

indicare, in tal caso, il tipo di ausilio necessario in relazione al proprio handicap e l'eventuale richiesta di tempi aggiuntivi, allegando alla presente domanda apposita certificazione medica

 

CHIEDE

 

di essere ammesso/a a partecipare al concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'assunzione a tempo pieno ed indeterminato di n. 1 Assistente Amministrativo inquadramento livello B1 del C.C.N.L. vigente Enti Pubblici Non Economici.

 

DICHIARA

 

Sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni mendaci di cui all'art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, quanto segue:

 

 

1. di essere nato/a a ______________________________________il ____________;

 

2. di essere residente in ________________________________________________, Via__________________________________________n._________Cap_______;

 

3. di essere cittadino/a italiano/a ovvero di Stato membro dell'Unione Europea (specificare la Nazione) ______________________________________________;

4. di godere dei diritti civili e politici (ovvero indicare i motivi del mancatogodimento)________________________________________________________;

5. di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ________________________;

6. oppure di non essere iscritto/a per i seguenti motivi: ________________________;

I cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea dovranno inoltre dichiarare di godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

7. di essere in possesso del seguente diploma di______________________________, conseguita presso ______________________________con la seguente votazione_____________________;

8. di non avere riportato condanne penali e non essere stato/a interdetto/a o sottoposto/a a misure che escludano, secondo le leggi vigenti, dall'accesso agli impieghi presso una Pubblica Amministrazione, né di avere procedimenti penali in corso e di non aver vertenze legali in corso con il Collegio stesso ;

 

9. di non essere allo stato componente del Consiglio Direttivo dell'Ente, né parente entro il secondo grado di un componente in carica del C.D. dell'Ente, né coniuge di un componente in carica del C.D dell'Ente;

 

10. di non essere stato/a destituito/a o dispensato/a dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione, né essere stato/a dichiarato/a decaduto/a da altro impiego pubblico per averlo conseguito con documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;

 

11. di accettare, senza alcuna riserva, le condizioni previste dal presente bando di selezione, dai regolamenti dell'Ente, dal C.C.N.L. e sue disposizioni applicative, adottati;

 

12. di possedere i seguenti titoli di preferenza a parità di merito di cui all’art.5 del DPR 9 maggio 1994, n. 487_________________________________________________;

 

13. di autorizzare il Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03, per quanto necessario all'espletamento della selezione e alla pubblicazione del nominativo qualora idoneo.

 

 

Allegati:

1) copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore

2) quietanza tassa di concorso di € 20,00

3) Curriculum vitae

Data _________________

 

Firma ______________________________

 

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI, ESAMI, PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI N. 1 POSTO DI ASSISTENTE DI AMMINISTRAZIONE

CAT. B, POSIZIONE ECONOMICA B1.

IL PRESIDENTE DEL COLLEGIO DEI GEOMETRI E GEOMETRI LAUREATI della Provincia di VERCELLI

 

Vista la legge 23 agosto 1988 n.370 sull’esenzione dell’imposta di bollo per le domande di concorso e di assunzione presso le amministrazioni pubbliche

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, concernente “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e successive modificazioni ed integrazioni;

Vista la legge 10 aprile 1991, n. 125, che garantisce pari opportunità fra uomini e donne per l’accesso al lavoro;

Visti gli artt. 3, 4, 19, 20, 21 e 22 della legge 5 febbraio 1992, n.104, legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale ed i diritti delle persone handicappate e ss.mm.

Visto l’art. 1, comma 1, lett. d) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 febbraio 1994, n. 174 concernente il regolamento recante norme sull’accesso dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea ai posti di lavoro presso le amministrazioni pubbliche;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487, concernente il “Regolamento recante norme sull’accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione ai pubblici impieghi” e successive integrazioni e modificazioni;

Visto l’art.11, comma 7, della legge 15.03.1997, n.59, recante delega al Governo per il conferimento di funzioni e compiti alle regioni ed enti locali, per la riforma della P.A. e per la semplificazione amministrativa;

Visto il D.Lgs 28 dicembre 2000, n.445, Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa;

Visto il D.Lgs 30 marzo 2001 n.165, recante norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni pubbliche;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, concernente il “Codice in materia di protezione dei dati personali”;

Visto l’accordo sui profili professionali della Corte dei conti, sottoscritto in data 10 luglio 2003, ai sensi dell’art. 13, comma 5, del CCNL del 16 luglio 1999;

Visto il contratto collettivo nazionale di lavoro del personale non dirigente del comparto Enti pubblici non economici, sottoscritto in data 1° ottobre 2007, per il quadriennio normativo 2006-2009;

Vista la delibera del Consiglio del Collegio dei Geometri della provincia di Vercelli del 13.02.2017 che approva la nuova pianta organica stabilita in base alle necessità organizzative dell’attività dell’Ente;

Vista la delibera del Consiglio del Collegio dei Geometri della provincia di Vercelli N.2 del 13.02.2017 che dispone l’indizione di un concorso pubblico per titoli ed esami per la copertura dei posti vacanti in base alla pianta organica approvata ed a mezzo della quale si è disposto di procedere alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – 4^ serie speciale “Concorsi ed esami”del presente bando di concorso pubblico per titoli ed esami;

 

Art. 1

Posti a concorso

 

E’ indetto concorso pubblico, per titoli ed esami, per la formazione di una graduatoria finalizzata all'assunzione a tempo indeterminato di n°1 Assistente di amministrazione, Categoria B, posizione economica B1 del C.C.N.L. vigente Enti Pubblici Non Economici.

L'Ente garantisce pari opportunità nel rispetto della Legge n. 125/91 recante "azioni positive per la realizzazione delle pari opportunità uomo-donna nel lavoro".

Al posto messo a concorso viene riservato il trattamento giuridico ed economico, fondamentale ed accessorio, previsto dal vigente C.C.N.L. Enti Pubblici Non Economici, vigente al momento dell'assunzione, per la posizione economica B1.

 

Art.2

Mansioni e competenze professionali richieste

 

Le mansioni richieste possono essere così riassunte:

- Collaborazione con il consiglio direttivo nell’espletamento delle attività di segreteria nell’ambito del processo amministrativo e attività di supporto nella gestione delle relazioni con i soggetti che si rivolgono all’ufficio, nel rispetto delle esigenze di correttezza formale, trasparenza e collaborazione nella risoluzione dei problemi, assicurando il regolare e tempestivo perfezionamento delle pratiche;

- Ricezione e protocollazione delle richieste e degli atti avvalendosi del software applicativo in uso nell’ufficio;

- Cura della trasmissione e del perfezionamento delle richieste nei modi e nei tempi stabiliti;

- Espletamento dei compiti di segreteria per l’intero ufficio in collaborazione anche con eventuali altri addetti alle attività amministrative (corrispondenza, archivio, protocollo comunicazioni con l’interno, ecc.);

- Gestione delle comunicazioni telefoniche e telematiche interne ed esterne, effettuando lo smistamento delle chiamate telefoniche e la gestione dell’archivio della corrispondenza telematica e cartacea;

- Cura dell’archiviazione degli atti, certificati, modulistica e documenti utilizzando, ove possibile, i software applicativo in uso nell’ufficio;

- Cura del rapporto tra Collegio, i suoi iscritti e la Cassa di Previdenza ed Assistenza dei Geometri (CIPAG), anche telematica, per l’assistenza nella gestione delle informazioni previdenziali, nonché nei confronti del Consiglio Nazionale geometri e geometri laureati.

 

Le competenze professionali richieste consistono in:

Conoscenze teoriche (saperi e discipline di riferimento dell’attività professionale)

Diritto amministrativo (norme che regolano il funzionamento della pubblica amministrazione locale); struttura organizzativa del Collegio (unità organizzativa, finalità e ruoli); funzioni e caratteristiche degli atti amministrativi

Conoscenze tecniche (metodologie, tecniche e modalità di esercizio dell’attività professionale)

Modalità di redazione di atti di corrispondenza semplice: modalità di utilizzo di schemi e modulistica per la redazione di atti, modalità di utilizzo del sistema informativo per la protocollazione, archiviazione e gestione della documentazione; modalità di utilizzo di posta elettronica, intranet e Internet, sistemi di office automation; Sw applicativi in uso; assistenza nella gestione delle informazioni previdenziali

Capacità (orientamento, capacità cognitive e relazionali)

Attitudine alla precisione nella gestione degli atti; capacità di organizzare il proprio lavoro.

 

Art. 3

Requisiti per l’ammissione al concorso

 

  1. Per l'ammissione alla selezione è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:

• cittadinanza italiana, ovvero appartenenza ad uno stato membro dell'Unione Europea. Sono equiparati ai cittadini italiani gli italiani non appartenenti alla Repubblica, fatte salve le eccezioni di cui al DPCM n. 174 del 7 febbraio 1994;

• avere il pieno godimento dei diritti civili e politici;

• non avere riportato condanne penali e non essere stati interdetti o sottoposti a misure che escludano,secondo le leggi vigenti, dall'accesso agli impieghi presso una pubblica amministrazione, né avere procedimenti penali in corso e di non avere vertenze in corso con il Collegio stesso;

• non essere stato destituito o dispensato dall'impiego presso una pubblica amministrazione, né essere stato dichiarato decaduto da altro impiego pubblico per averlo conseguito con documenti falsi o viziati d’invalidità insanabile;

• non essere allo stato componente del Consiglio Direttivo dell'Ente, né parente entro il secondo grado di un componente in carica del C.D. dell'Ente, né coniuge di un componente in carica del C.D dell'Ente;

• avere una età non inferiore a diciotto anni;

• essere in possesso dell'idoneità fisica per ricoprire il posto messo a concorso. A questo riguardo, l'Amministrazione ha facoltà di sottoporre a visita medica pre-assuntiva per la conferma in servizio del vincitore del concorso, avvalendosi delle disposizioni di cui al D.Igs. 106/2009 (correttivo del D.Lgs 81/2008), senza pregiudizio dei dirittiper le persone disabili riconosciuti ex. I. 104/92;

• titolo di studio: Diploma di maturità conseguito presso istituto tecnico commerciale o diploma di maturità tecnica geometri o equipollenti;

  • competenze informatiche, uso di applicativi di gestione dati, di videoscrittura, di foglio elettronico di calcolo, archiviazione, protocollazione;

• assenza di altre cause ostative all'accesso eventualmente prescritte ai sensi di legge per la costituzione del rapporto di lavoro;

• assenza di conflitti di interesse o incompatibilità così come disciplinate dall’art. 53 del D.Lgs. 165/2001 e successive modificazioni ed integrazioni e art. 60 e seguenti del T.U. approvato con D.P.R. 10 gennaio 1957, n. 3, nonché di cause o procedimenti legali in essere con l'Ente stesso.

2. L’Ente si riserva di procedere d’ufficio all’accertamento dei suddetti requisiti, nonché delle eventuali cause di risoluzione dei precedenti rapporti di pubblico impiego.

 

Art.4

Domanda di ammissione

 

Nella domanda di ammissione, da redigersi secondo il fac-simile allegato, il candidato dovrà dichiarare quanto segue, sotto la sua personale responsabilità, a pena di esclusione dal concorso:

• il nome, il cognome, la data e il luogo di nascita, il numero di codice fiscale;

• il luogo di residenza (l'eventuale domicilio se diverso dalla residenza), dove ricevere le comunicazioni inerenti il concorso;

• il recapito, numero di telefono, indirizzo di posta elettronica se posseduto (eventuali successivi cambiamenti dovranno essere tempestivamente comunicati al Collegio con lettera raccomandata);

• il possesso della cittadinanza italiana o di un paese membro della U.E.;

• di godere dei diritti civili e politici;

• l'indicazione dell'iscrizione nelle liste elettorali, ovvero il motivo della non iscrizione o della cancellazione dalle liste elettorali;

• di non avere riportato condanne penali e di non avere precedenti penali in corso e di non aver vertenze legali in corso con il Collegio stesso;

• di non essere allo stato componente del Consiglio Direttivo dell'Ente, né parente entro il secondo grado di un componente in carica del C.D. dell'Ente, né coniuge di un componente in carica del C.D dell'Ente;

• di essere in possesso della idoneità fisica per ricoprire il posto messo a concorso;

• il titolo di studio posseduto:Diploma di maturità conseguito presso istituto tecnico commerciale ovvero Diploma di maturità tecnica geometri o equipollenti;

• di accettare senza alcuna riserva le condizioni del bando e le norme nello stesso richiamate.

 

Con la sottoscrizione della domanda, il candidato si assume tutte le responsabilità in merito alla veridicità di quanto dichiarato, prendendo atto che se le stesse dovessero risultare inesatte lo faranno decadere da ogni diritto, fermo restando le sue eventuali responsabilità penali.

La domanda priva di sottoscrizione è nulla e costituisce giustificato motivo di esclusione.

L'accertamento della mancanza anche di uno solo dei requisiti prescritti per l'ammissione al concorso o per la nomina in ruolo comporta, in qualunque tempo, la decadenza dall'assunzione.

 

 

Art.5

Documenti da allegare alla domanda

 

La domanda dovrà essere corredata dei seguenti documenti:

• fotocopia di un documento di identità in corso di validità, ai sensi delle vigenti disposizioni di legge.

• Curriculum vitae

• originale della quietanza comprovante l'avvenuto pagamento della tassa di concorso.

Tutti i requisiti di cui sopra dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda e dovranno continuare a sussistere fino al momento in cui verrà emesso il provvedimento di nomina. La domanda di ammissione pervenuta oltre i termini sotto indicati comporterà l'esclusione dal concorso.

I candidati portatori di handicap, ai sensi di quanto previsto dall'art. 20 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104, circa la possibilità di svolgere le prove di esame con l'uso degli ausili necessari, devono specificare nella domanda di partecipazione al concorso l'ausilio richiesto in relazione al proprio handicap. Devono inoltre inviare al Collegio una specifica istanza almeno dieci giorni prima della prova scritta, al fine di concordare le modalità di svolgimento della stessa. L'istanza può essere inviata anche a mezzo fax e le modalità di svolgimento della prova possono essere concordate telefonicamente. Dell'accordo raggiunto l'Ente redige un sintetico verbale che invia all'interessato anche via E-mail.

La mancata osservanza di ognuna delle prescrizioni che precedono in ordine alla presentazione della domanda di ammissione al bando di concorso pubblico, alla documentazione da allegare alla stessa e alla sottoscrizione della medesima, ne comportano l'esclusione senza alcuna possibilità di regolarizzazione.

Alla domanda i concorrenti dovranno allegare inoltre l'originale della quietanza comprovante l'avvenuto pagamento della tassa di concorso di € 20,00 da effettuarsi con la seguente modalità:

versamentoeffettuato sul conto corrente presso la Biverbanca di Vercelli IBAN IT42J0609022308000052412742 — intestato a Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli con causale “tassa concorso”.

Tale versamento dovrà essere effettuato entro il termine fissato per la presentazione delle domande.

Si precisa che la tassa di concorso non verrà comunque rimborsata.

 

Art. 6

Presentazione della domanda

 

La domanda di ammissione, redatta in carta semplice, dovrà essere inviata all'Ufficio Protocollo del Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli, via Magenta n. 1 – 13100 VERCELLI esclusivamente mediante RACCOMANDATA UNO A/R entro il termine perentorio di trenta giorni dalla data di pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale IV Serie Speciale “Concorsi ed Esami”. Farà fede il timbro postale di spedizione.

Non saranno prese in considerazione le domande e i documenti spediti successivamente a tale termine ed in una forma diversa da quella precedentemente descritta.

Non si terranno in considerazione le domande, ancorché spedite entro il termine, pervenute oltre 5 giorni lavorativi dalla scadenza.

 

Il Collegio del Geometri non assume alcuna responsabilità né per l’erronea indicazione dell’indirizzo nella domanda, né per la tardiva comunicazione del cambiamento di indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o, comunque, imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.

La busta contenente il plico, dovrà in ogni caso riportare la dicitura "BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER LA COPERTURA A TEMPO PIENO ED INDETERMINATO DI N. 1 POSTO DI ASSISTENTE AMMINISTRATIVO CAT.B, POSIZIONE ECONOMICA B1".

 

Art.7

Condizioni per l’ammissione e l’esclusione dei candidati

 

L'ammissione e l'esclusione dei Candidati è disposta dalla Commissione Esaminatrice. L'elenco dei candidati ammessi e non ammessi verrà pubblicato sul sito istituzionale dell'Ente (www.collegiogeometrivercelli.it); ai candidati esclusi non sarà inviata alcun'altra comunicazione.

L'esclusione ha luogo per le seguenti motivazioni:

• domanda di ammissione inviata fuori termine;

• candidato non risultante in possesso dei prescritti requisiti;

• mancata sottoscrizione della domanda di ammissione alla selezione;

• domanda priva delle generalità o della residenza, del domicilio del candidato o di un documento d'identità valido.

 

Art.8

Prove d’esame:

 

Prova pre-selettiva.

Qualora il numero dei candidati ammessi superi le 30 unità si procederà a prova pre-selettiva sulle materie d’esame consistente in quesiti a risposta multipla (con tre alternative di risposta) di cui una sola delle quali è quella esatta entro un tempo massimo stabilito dalla Commissione.

Ciascun candidato dovrà apporre il segno sulla risposta che riterrà essere quella giusta. Per ogni risposta é ammesso un unico segno. In caso di più segni la risposta sarà considerata sbagliata come nel caso di assenza di risposta.

Verrà assegnato 1 punto per ogni risposta esatta, nessun punto per quella errata e/o omessa.

In relazione al numero di domande poste la prova si intenderà superata qualora il candidato raggiunga il punteggio minimo di 7/10 o equivalente (ad esempio se vi sono 30 quesiti il punteggio minimo per i superamento della prova è di 21/30 – se vi sono 50 quesiti il punteggio minimo per il superamento della prova è di 35/50)

Di norma viene concesso un minuto per quesito.

La commissione può richiedere al Collegio dei geometri di avvalersi per lo svolgimento di tale preselezione di apposita ditta specializzata in materia e che sceglierà direttamente il Collegio stesso.

 

Saranno ammessi alla prova scritta i candidati che avranno ottenuto un punteggio di almeno 7/10 o equivalente come sopra precisato dall'esito della prova preselettiva.

Il superamento della prova preselettiva, secondo i criteri sopra indicati, consente unicamente al candidato di poter essere ammesso alla prova scritta. Il valore ottenuto per il superamento della prova preselettiva non costituisce punteggio da sommare alla valutazione ottenuta nelle altre prove.

 

Prove d’esame:

L'esame consisterà in una prova scritta e in una prova orale.

 

La prova scritta, consisterà nella soluzione di quesiti a risposta sintetica sui seguenti argomenti:

•elementi di diritto amministrativo,

• contabilità degli Enti Pubblici non economici,

• norme sul pubblico impiego,

• normativa su Ordini e Collegi professionale con particolare riferimento all’ ordinamento professionale dei Geometri,

• disciplina previdenziale dei Geometri.

 

Prova Orale: saranno ammessi alla prova orale i candidati che avranno ottenuto un punteggio di almeno 21/30 nella prova scritta.

La prova orale consisterà in un colloquio vertente sulle materie delle prove scritte.

Durante l’espletamento della prova orale la Commissione procederà all’accertamento delle conoscenze dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, nonché della lingua inglese. Dei 30 punti per l’orale vengono destinati punti 3 per la valutazione delle suddette conoscenze e rispettivamente fino a punti 1,5 per l’informatica e fino a punti 1,5 per la lingua inglese.

La prova orale si intenderà superata ove il candidato abbia conseguito la votazione di almeno 21/30.

 

I candidati dovranno presentarsi, a tutte le prove, muniti di valido documento di riconoscimento, pena l'esclusione dal concorso.

L'assenza o il ritardo alla prova costituisce rinuncia alla medesima, anche se la mancata presentazione o il ritardo fossero dipendenti da causa di forza maggiore.

Il giorno, ora e sede di svolgimento sia della preselezione che delle prove concorsuali saranno comunicati tramite il sito istituzionale non meno di quindici giorni prima dell'inizio delle prove medesime.

Le comunicazioni, pubblicate sul sito istituzionale del Collegio, avranno effetto di notifica e pertanto ai candidati non verrà inoltrata alcuna comunicazione individuale di invito a sostenere le suddette prove ovvero di esclusione dalle stesse o di non ammissione alla partecipazione al concorso.

 

 

Art.9

Commissione giudicatrice, graduatoria, nomina e assunzione

 

L'ammissione al concorso, la valutazione della prova scritta e della prova orale, nonché la formazione della graduatoria di merito dei concorrenti ritenuti idonei è demandata all'apposita Commissione Giudicatrice nominata dal Consiglio Direttivo ai sensi dell’art. 9 del D.P.R. 9 maggio 1994 n. 487 e s.m.i. e dell’art. 35 comma 3 del D.L. 30 marzo 2001 n.165. La Commissione può essere integrata da membri aggiuntivi per la valutazione della conoscenza della lingua straniera ed informatica.

La Commissione esaminatrice valuterà inoltre i seguenti titoli cui complessivamente potrà assegnarsi un punteggio non superiore a 10/30:

 

Titolo di studio: massimo 4 punti:

 

• Valutazione voto di maturità espressi in centesimi o equivalenti fino a punti 3 nel modo seguente:

- da 60 a 79 nessun punto

- da 80 – 94 Punti 1,5

- da 95 a 100 Punti 3

 

• Possesso del Diploma di Laurea fino a punti 1 nel modo seguente:

- Laurea triennale Punti 0,5

- Laurea specialistica o vecchio ordinamento Punti 1,0

 

 

Titoli di servizio: massimo punti 4

 

• Per il servizio prestato presso Ordini e/o Collegi Professionali saranno attribuiti fino a2 punti nel modo seguente:

  • Per periodi superiori a sei mesi e fino ad un anno: punti 0,5;
  • Per periodi superiori ad un anno e fino a due anni: punti 1;
  • Per periodi superiori a due anni e fino a tre anni: punti 1,5;
  • Per periodi superiori a tre anni: punti 2.

 

Se il servizio è stato prestato presso un Collegio dei Geometri e Geometri Laureati, saranno ulteriormente attribuiti 2 punti nel modo seguente:

  • Per periodi superiori a tre mesi e fino a sei mesi: punti 0,5;
  • Per periodi superiori a sei mesi e fino ad un anno: punti 1;
  • Per periodi superiori ad un anno e fino ad un anno e sei mesi: punti 1,5;
  • Per periodi superiori ad un anno e sei mesi: punti 2

 

Altre esperienze lavorative: massimo punti 2

 

• Ogni altra esperienza professionale documentabile maturata,riconducibile ad attività di carattere amministrativo e di segreteria non rientrante nelle attività di cui ai punti precedenti fino a 2 punti, attribuendo punti 0, 25 per esperienza.

 

Tutti i punteggi relativi ai titoli sono cumulabili.

 

La votazione complessiva è determinata sommando il voto conseguito nella valutazione dei titoli al voto complessivo riportato nelle prove d’esame.

I candidati dichiarati idonei verranno inseriti in graduatoria secondo l'ordine di merito espresso dalla Commissione Giudicatrice.

La graduatoria verrà resa pubblica con le modalità previste dalla legge e mediante pubblicazione sul sito internet istituzionale.

Il candidato risultato primo in graduatoria dovrà assumere servizio, a pena di decadenza, entro il termine indicato nella lettera di assunzione e previo accertamento del possesso dei requisiti per l'ammissione all'impiego.

In caso di rinuncia o di decadenza del candidato vincitore, l'Ente si riserva la facoltà di invitare il secondo candidato dichiarato idoneo in ordine di graduatoria.

Il vincitore della selezione sarà sottoposto al periodo di prova ai sensi di quanto stabilito dal CCNL EntiPubblici non economici.

Il Collegio ha la facoltà di prorogare il termine della scadenza del concorso ed anche di annullarlo nell'interesse dello stesso, per giustificati motivi di interesse pubblico.

 

Il Presidente del Collegio

Geom. Giuseppe Ghisio

 

Al Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli

via Magenta n.1

13100 VERCELLI

 

 

 

 

II/La sottoscritto/a _____________________________ nato/a a____________________il

______________

codice fiscale ___________________________________

residente in _____________________

Via/Piazza ______________________n. _____ , C.A.P. __________

Tel. __________________ e_mail _________________________________

 

RECAPITO PER LE EVENTUALI COMUNICAZIONI (solo se diverso dalla residenza)

Via/Piazza___________________________________________________ n.______

Città _____________________________________ ) C.A.P. _________

 

di essere portatore di handicap ai sensi della Legge n. 104/92

 

si ͏ no ͏

 

indicare, in tal caso, il tipo di ausilio necessario in relazione al proprio handicap e l'eventuale richiesta di tempi aggiuntivi, allegando alla presente domanda apposita certificazione medica

 

CHIEDE

 

di essere ammesso/a a partecipare al concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'assunzione a tempo pieno ed indeterminato di n. 1 Assistente Amministrativo inquadramento livello B1 del C.C.N.L. vigente Enti Pubblici Non Economici.

 

DICHIARA

 

Sotto la propria responsabilità e consapevole delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni mendaci di cui all'art. 76 del D.P.R. n. 445/2000, quanto segue:

 

 

1. di essere nato/a a ______________________________________il ____________;

 

2. di essere residente in ________________________________________________, Via__________________________________________n._________Cap_______;

 

3. di essere cittadino/a italiano/a ovvero di Stato membro dell'Unione Europea (specificare la Nazione) ______________________________________________;

4. di godere dei diritti civili e politici (ovvero indicare i motivi del mancatogodimento)________________________________________________________;

5. di essere iscritto nelle liste elettorali del Comune di ________________________;

6. oppure di non essere iscritto/a per i seguenti motivi: ________________________;

I cittadini degli Stati membri dell'Unione Europea dovranno inoltre dichiarare di godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o provenienza e di avere adeguata conoscenza della lingua italiana;

7. di essere in possesso del seguente diploma di______________________________, conseguita presso ______________________________con la seguente votazione_____________________;

8. di non avere riportato condanne penali e non essere stato/a interdetto/a o sottoposto/a a misure che escludano, secondo le leggi vigenti, dall'accesso agli impieghi presso una Pubblica Amministrazione, né di avere procedimenti penali in corso e di non aver vertenze legali in corso con il Collegio stesso ;

 

9. di non essere allo stato componente del Consiglio Direttivo dell'Ente, né parente entro il secondo grado di un componente in carica del C.D. dell'Ente, né coniuge di un componente in carica del C.D dell'Ente;

 

10. di non essere stato/a destituito/a o dispensato/a dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione, né essere stato/a dichiarato/a decaduto/a da altro impiego pubblico per averlo conseguito con documenti falsi o viziati da invalidità insanabile;

 

11. di accettare, senza alcuna riserva, le condizioni previste dal presente bando di selezione, dai regolamenti dell'Ente, dal C.C.N.L. e sue disposizioni applicative, adottati;

 

12. di possedere i seguenti titoli di preferenza a parità di merito di cui all’art.5 del DPR 9 maggio 1994, n. 487_________________________________________________;

 

13. di autorizzare il Collegio Geometri e Geometri Laureati della Provincia di Vercelli al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/03, per quanto necessario all'espletamento della selezione e alla pubblicazione del nominativo qualora idoneo.

 

 

Allegati:

1) copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore

2) quietanza tassa di concorso di € 20,00

3) Curriculum vitae

Data _________________

 

Firma ______________________________